Storia AIMC

Breve storia sulla fondazione AIMC apri

L’Associazione Internazionale Mosaicisti Contemporanei nasce a Ravenna nel 1980, durante due giornate di studio sul mosaico contemporaneo, per volontà della Professoressa Isotta Fiorentini (1925-2016) e di Peter Fisher (1922-2000)

Isotta Fiorentini, anima storica dell’Associazione, racconta che inizialmente per conoscere e contattare artisti mosaicisti di altri paesi fu determinante l’aiuto di Peter Fisher, giornalista e critico d’arte che in quegli anni frequentava assiduamente il laboratorio di Renato e Carlo Signorini a Ravenna. Di nazionalità tedesca, risiedeva a Londra dal 1956, considerava Ravenna la sua città, la più amata, e vi ritornava ogni anno. Sosteneva che il mosaico è grande arte ed è un’arte senza tempo. Credeva ardentemente nel mosaico quale mezzo di espressione artistica del nostro tempo, proprio per l’intrinseca natura di poter fare uso di un pluralismo stilistico, caratteristico della nostra epoca.

Un evento di particolare importanza c’è stato nel 1987 quando l’AIMC realizza a Ravenna una grande opera pubblica denominata MOSAICO DI AMICIZIA FRA I POPOLI – PARCO DELLA PACE. Si tratta di un’esposizione permanente all’aperto di opere musive di artisti contemporanei di molti paesi. Un Museo all’aperto unico nel suo genere. Dalla sua nascita l’AIMC è stata sempre attiva con congressi, mostre e pubblicazioni per promuovere il mosaico contemporaneo in tutto il mondo.   L’Associazione ha organizzato Congressi e Mostre Internazionali a:

  • Trier in Germania con l’Università, Facoltà di Lettere (1984)
  • Louvain La Nueuve in Belgio con l’Università, Facoltà di Architettura (1986)
  • San Pietroburgo in Russia con l’Accademia di Belle Arti (1992)
  • Kamakura in Giappone con l’Università statale di Belle Arti e Musica di Tokyo (1994)
  • Alessandria d’Egitto con l’Università, Facoltà di Belle Arti (1996)
  • Ravenna in Italia con la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Bologna (2000)
  • Vitória in Brasile con l’Universidade Federal do Espirito Santo (2002)
  • Melbourne in Australia con la ACU National University e la Australian Multicultural Foundation (2004)
  • Skopje in Macedonia del Nord con il Museo dell’Arte Moderna e patrocinato dall’ UNESCO (2006)
  • Gaziantep in Turchia in collaborazione con il Museo Zeugma (2008)
  • Atene in Grecia in collaborazione con l’Associazione del mosaico Ellenica (2010)
  • Athienou  in Cipro presso il Museo Municipale Callinikeio di Athienou (2012)
  • Vienna in Austria presso il Kulturzentrum Palais Palffy (2014)
  • Spilimbergo in Italia in collaborazione con la Scuola Mosaicisti del Friuli (2016)
  • Paray-le-Monial in Francia in collaborazione con Mosaïque Magazine e Maison de la Mosaïque Contemporaine (2018)

AIMC ospita un Congresso ogni due anni e ogni volta in un paese diverso. Il Congresso comprende diversi giorni di attività, tra cui: la presentazione di opere in mosaico da parte dei soci e da parte dei relatori su temi importanti; la mostra delle opere dei soci; l’Assemblea Generale dell’AIMC. Inoltre è possibile esplorare le varie offerte culturali del paese che ospita il Congresso in maniera istruttiva e divertente!

Nell’ ottobre 2018, il Congresso è ospitato dalla Maison de la Mosaïque Contemporaine  e Mosaïque Magazine a Paray-le-Monial, in Francia.

Restate sintonizzati su questo sito - pagina: Congressi AIMC– e la Newsletter AIMC per aggiornamenti sul Congresso 2018.

Il primo logo di AIMC (1980-2013)

Congresso AIMC, Louvain-la-Neuve-Belgio, 1986

Soci AIMC presenti nel catalogo della mostra in Egitto, 1996

Archivio fotografico Harriet Backer. apri

Commenti chiusi